Cambi di residenza e saldi migratori, chi va e chi viene. Quali conseguenze?

Ogni anno tante persone cambiano residenza, lo fanno all'interno della stessa regione, da una regione all'altra e da un paese all'altro. Negli ultimi 15 anni è successo 21 milioni di volte in Italia. Tutto questo produce un saldo fra entrate e uscite, anche con l'estero. Ci sono persone che vanno e che vengono, alcune ritornano, altre no, e ci sono motivazioni diverse che possono indurre e/o incentivare questo tipo di cambi di residenza.


In una realtà che, al netto dell'efficacia di politiche per la natalità, vede tutto il mondo progredito diminuire le nascite (con la Sardegna che ha il più basso tasso di natalità italiano), riuscire ad attrarre risorse umane diventa fondamentale, in termini di qualità (capitale umano) e di quantità (gettito fiscale e quindi opportunità di crescita economica).


In che modo tutto questo incide sul sistema socio-economico di un paese o di una regione? Come questo fenomeno può cambiare la sua natura in un sistema di tipo federale, che noi sposiamo e auspichiamo e che stiamo cercando proprio in questi video di studiare ed analizzare?


Ne abbiamo parlato con Franz Forti, già noto a chi segue il canale, e Stefano Longano, fisico, informatico e attivista della sua regione, il Trentino, su temi di federalismo e democrazia diretta.


Qui i due file proiettati:

https://bit.ly/saldi_SARDEGNA

https://bit.ly/movimento_pop_ITALIA


11 visualizzazioni0 commenti