Federalismo, incentivi e strumenti di governo // con Michele Boldrin e Franz Forti

In questo nuovo video si è parlato di federalismo e di strumenti per incentivare comportamenti di buon governo, con Michele Boldrin e Franz Forti.

Proseguiamo le riflessioni già avviate in precedenza, cercando di trattare il tema in modo più macro e più "accademico", grazie alla preziosa aggiunta di Michele nel dibattito, grande esperto in materia.


I nostri politici spesso sono incompetenti e incapaci, verissimo. La nostra classe dirigente è a tratti ridicola, verissimo. Però è sbagliato generalizzare, perché poi, nelle realtà concrete, si nascondono anche delle nicchie diverse, virtuose, e non così poco frequenti.


Se fossimo noi i politici, se fossimo noi il sindaco della città X, se fosse Michele il suo consigliere economico e Franz il project manager per l’informatizzazione delle procedure tributarie, giusto per fare un esempio sulla base delle loro competenze ed esperienze professionali, siamo davvero sicuri che riusciremmo a fare la differenza rispetto ai criticati politici attuali?


In generale, con competenze, morale ed onestà intellettuale, a parità di strumenti amministrativi (e non solo) attuali, si potrebbe davvero agire in modo positivo e, se sì, con quali leve? Con quali strumenti di governo?


In tal senso può il federalismo essere una chiave per cambiare? In che modo poter avviare, concretamente e tecnicamente, un processo di avvicinamento ad una logica federalista? In quanto tempo e come?


Perché il federalismo ha perso fascino? Perché non è al centro di nessun programma di nessun partito? Perché è un tema che sembra completamente sparito dal dibattito salvo nicchie isolate?


Link al sondaggio citato:

https://www.termometropolitico.it/1370947_sondaggi-politici-swg-14.html

34 visualizzazioni0 commenti